ITA

Lacche dell’'Asia Centrale

Le lacche dell’'Asia Centrale, come nelle tradizioni dei miei antenati, sono una sorta di rituale alchemico che da sempre accompagna lo spostamento nomade. In altre parole, sono il risultato di una conoscenza ancestrale ed empirica, oltre ad essere un’esperienza profonda e sensibile; portano un carattere di protezione di fronte al paesaggio della natura e dell’universo di cui siamo parte integrante. Oggi noi conosciamo questa esperienza come TIK, "Conoscenza indigena tradizionale"; si situa nell’ambito del patrimonio vivente immateriale.

Con pochi elementi possiamo arrivare ad un grande numero di combinazioni e risultati. L’'innovazione sta sia nell’'abilità dell’'uomo che nell’'intervento della natura e naturalmente nell’'integrazione di questi due elementi.

Le variazioni riguardano le gommo ed oleo resine nella composizione (tradizionalmente la Boswellia Carterii, la Commiphora Myrrha, la Juniperus Thuriphera, la Aleurites, lo Styrax Liquidambar, e altri) i pigmenti, la foglia d’'oro e d’'argento, la loro saturazione, accumulazione, rarefazione, il trattamento delle superfici (raschiamento, incisione, abrasione, lucidatura, spaccatura, riempimento…), il numero di strati ( da 30 a 40), le variazioni della temperature (riscaldamento, raffreddamento, shock termico) e in presenza di vento, umidità, sole, pioggia, neve e polvere, e il tempo di posa, di ossidazione e di rottura e altri elementi non definiti o non considerati dalle culture occidentali, assicurano la potenza di un campo magnetico integrato all'armonia cosmica.

I principi di fondazione, le ragioni di esistenza di queste tecniche sono principalmente da trovare nella necessità di preservare / proteggere materiali deperibili (come legno, tessuti, carta) dislocati in una natura che trasportano materie agli estremi, in modo da passare di generazione in generazione.

Nello stesso tempo, anche per dare vita alla superficie del materiale, per dare una potenza rituale che deve poter contare sulla presenza di forze, energie cosmiche, sotto la forma di simboli, calligrafie, colori, superfici scintillanti, e allontanare le forze negative per avvicinare quelle benefiche.

 



ENG

Central Asia lacks

Central Asia lacks, in my ancestor’s tradition, is a sort of ritual alchemy in accompanying the journey/the displacement since ever. In another way, it’s the result of an ancestral knowledge and empiric and sensitive deep experience, holding a protection character in front of the natural landscape and universe (cosmos) of which we’re integrant part. Today we may know this experience as TIK, “Traditional Indigenous Knowledge”. It takes place under the “immaterial living  heritage”.

With few elements we may attempt infinite possibilities of combinations/results. Innovation is both in man’s skill, ability, mastery, and nature presence/intervention, and in these two elements integration.

The variations concerning gum and oleo resins elements in compositions (traditionally the Boswellia Carterii, the Commiphora Myrrha, the Juniperus Thuriphera, the Aleurites, the Styrax Liquidambar, and others), the pigments, the gold and silver leaf, their saturation, accumulation, rarefaction, the surface’s treatments (scraping off, engraving, abrasion, polishing, cracking, filling up, …), the coats number (above 30-40), the conditions and variations in temperature (heating, cooling, thermal shocks) and in wind/draught, in humidity, the presence of sun, rain, snow, debris,  and  time (laying time, breaking time, oxidation time,…) and other elements not defined/not determined by western cultures ensure the strength of a harmonic magnetic field integrated  with cosmic harmony.

The foundation principles, the reasons of existence of these techniques are mainly to be seen in the need to preserve/protect perishable materials (as wood, fabrics, paper) displaced in a nature which carry matters to extremes, in a way to go through from generation to generation.

In the meantime, to give life to material surface, to give a ritual potency we must rely on the presence of forces, energies, cosmic displays, under the shape of symbols, calligraphies, colours, sparkling surfaces, which drive away damage strengths and take back beneficial.






 
 Bruno Gripari - Lacche dell'Asia Centrale - Stendardi - Central Asia Lacks - Standards
  Site Map